Offerta didattica per le scuole 2022/23

E’ appena iniziato un nuovo anno scolastico e noi vogliamo proporvi un’offerta didattica e formativa per gli studenti e le scuole di ogni ordine e grado completamente nuova ed originale. L’obiettivo è quello di far conoscere e comprendere l’Arte Contemporanea attraverso visite guidate adattate e specifiche per le diverse età ed offrire in questa occasione percorsi e spunti didattici attraverso laboratori legati al tema Arte e Natura.

I PERCORSI SERVIRANNO PER SENSIBILIZZARE GLI STUDENTI ALLA CONOSCENZA, RISPETTO E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO ARTISTICO E NATURALE DEL TERRITORIO.

La progettazione dei laboratori è stata ideata partendo dallo studio delle opere del parco. Sono state poi sviluppate attività con metodologie didattiche basate sulle diverse età e capacità degli studenti. Inoltre, ogni laboratorio potrà essere adattato in base alle esigenze della classe.

Gli studenti saranno immersi all’interno della natura del Parco a contatto con le opere d’arte e potranno sperimentare diversi tipi di esperienze. Infatti, tramite l’utilizzo di molteplici tecniche e materiali sarà possibile rielaborare in modo personale e soggettivo le opere d’arte per creare un proprio lavoro artistico o ideare progetti originali di gruppo.

Vi invitiamo a scoprire la nostra proposta:

  • MILK FACTORY per la scuola dell’Infanzia e Primaria;
  • DISEGNO AL PARCO SCULTURE DEL CHIANTI per la scuola dell’Infanzia e Primaria;
  • THE WAY WE WERE per la scuola Primaria e Secondaria di I grado
  • DISEGNO AL PARCO SCULTURE DEL CHIANTI per la scuola Secondaria di I e II Grado
  • SITE-SPECIFIC per la scuola Secondaria di I e II Grado

Troverete la proposta completa con tutti i laboratori pensati e sviluppati in collaborazione con Natascia Ghini, artista attenta al tema natura, cliccando qui: Offerta didattica 2022-23

Contattaci o vieni a trovarci per conoscere il nostro bosco d’arte. Saremmo felici di potervi accogliere al Parco!

Telefono/WhatsApp: +39 0577 357151
info@chiantisculpturepark.it
www.chiantisculpturepark.it

Lo Staff del Parco Sculture del Chianti

LEZIONI DI DISEGNO AL PARCO SCULTURE DEL CHIANTI

LEZIONI DI DISEGNO AL PARCO SCULTURE DEL CHIANTI

Sei appassionato di disegno? Ti piacerebbe provare, ma hai paura di metterti alla prova? Non preoccuparti, non è necessario essere esperti! Il corso si rivolge a chiunque ami l’Arte e la Natura e abbia la passione del disegno.

Al resto ci penserà Natascia Ghini, giovane artista senese che ti accompagnerà in questa avventura!

Le lezioni nel mese di settembre ed ottobre si terranno su richiesta. Contattaci per conoscere la disponibilità e prenotare questa esperienza! 

Le lezioni sono strutturate in piccoli gruppi di lavoro in modo da poter seguire ogni partecipante in base alle proprie capacità. Durante il corso di disegno saranno forniti anche cenni teorici sulle varie tecniche artistiche, si effettueranno esercizi sul tratto e di chiaroscuro scuro. Il fine è quello di comprendere l’Arte Contemporanea tramite la disciplina del Disegno dal Vero e scoprire le proprie capacità espressive.


Lezione (2 ore) + parco: € 35,00

COSA È INCLUSO:

-Ingresso al Parco Sculture del Chianti

-1 Lezione di disegno di 2 ore con l’artista Natascia Ghini

-Cavalletto e tavoletta d’appoggio per disegnare

-App “ChiantiPark” scaricabile gratuitamente da Apple Store o Play Store

MATERIALI:

Durante il corso saranno forniti i cavalletti e le tavolette d’appoggio per disegnare. Per lo svolgimento delle lezioni è necessario portare a vostra scelta tra le seguenti tecniche: matite colorate, carboncino, sanguigna, grafite o anche semplicemente matite di vario grado (esempio HB, B, 2B, 3B, 4B, 5B, 6B), gomma, temperamatite e fogli di carta lisci o ruvidi.

Non avete i materiali? Non preoccupatevi. Basta farcelo sapere e ve li forniremo noi!

Informazioni utili:

  • La prenotazione è obbligatoria;
  • Si prega di arrivare qualche minuto prima dell’inizio della lezione;
  • Non è necessario l’uso della mascherina poichè saranno rispettate le distanze di sicurezza e si svolge tutto all’esterno;
  • In caso di maltempo l’evento potrebbe essere rimandato;

Info & Prenotazioni: Pagina Facebook del Parco, E-Mail info@chiantisculpturepark.it oppure Telefono/WhatsApp +39 0577 357151

Trekking ad anello a Pievasciata B.A.C.

Volete godervi una passeggiata tra boschi e vigneti?  Vi consigliamo un giro ad anello a Pievasciata per scoprire le opere del progetto B.A.C. Borgo d’Arte Contemporanea.

Scarpe comode, un po’ d’acqua e tanta voglia di esplorare questa zona del Chianti senese. Pronti a partire? Via!

Iniziamo il percorso dal parcheggio del Parco Sculture del Chianti, dove potrete tranquillamente lasciare la macchina e prepararvi per la partenza. Andiamo verso la Casa nel Bosco e poi giù per la stradina sterrata fino alla freccia in granito nero dove incontriamo la S.P. 9 di Pievasciata. Giriamo a destra in direzione del borgo. La prima sosta è pochi metri dopo, alla casa dei nostri vicini, dove incontriamo Omaggio al Palio da un’idea di Sandro Bessi. Continuiamo ancora per 400 mt fino ad Incomunicabilità, opera composta da due cabine telefoniche originali inglesi. Giriamo a destra e prendiamo Via dell’Ischia. Pochi metri più avanti incontreremo Pax e Warhol in Chianti. Dovrete alzare un po’ la testa per scovare il mosaico composto da 116.000 tessere in vetro trasparente verniciate sul retro con colori Pantone. Proseguiamo ancora per la via principale che attraversa il borgo e pochi passi dopo la curva troveremo una villa appena ristrutturata con la sua Lucertola Muraiola.


Approfondimento

L’ultima opera entrata a far parte del progetto B.A.C. è una lucertola muraiola, tipica del Chianti, della specie Podarcis Muralis.

Nasce da un’idea di Piero Giadrossi, curatore del Parco. Lo sponsor è la famiglia Giadrossi.

Le abili mani del fabbro-artista Fabio Zacchei hanno realizzato questa scultura di 3,80 m di lunghezza e per cui sono stati necessari 180 kg di ferro. La pittrice e restauratrice Carlotta Bellucci ha poi dipinto e reso ancora più realistica la lucertola.


Continua…

Da qui camminiamo per circa 2 km sulla Strada Comunale di Catignano fino ad incontrare gli Struzzi Metropolitani, 2 figure di 5.60 metri che guardano dentro ai cipressi dell’azienda vinicola Casuccio Tarletti di Bruna Baroncini. Facciamo qualche passo avanti per poi svoltare tutto a sinistra dove vediamo le indicazioni per i Ruderi del Castello di Cerreto. Proseguiamo per 2 km fino ad incrociare nuovamente la SP 9 di Pievasciata. Qui svoltiamo a sinistra.

Possiamo fare una breve deviazione ai Ruderi del Castello di Cerreto Ciampoli oppure proseguire per 800 metri attraverso uno dei panorami più belli e mozzafiato del tour.

E’ quello che scorgiamo tra le aziende vinicole Vallepicciola e Tolaini. Da qui si può anche ammirare, tra le colline del versante opposto, il celeberrimo Castello di Brolio che domina il Chianti Classico.

Tolaini esibisce l’opera dell’artista aretina Antonella Farsetti I colori del Chianti con lo skyline di Siena a fare da sfondo ed il piccolo boschetto circolare che domina sulle vigne.

Gli Etruschi avevano scelto proprio questo posto per la sua bellezza e spiritualità. E voi, che ne pensate? Noi lo adoriamo!

Iniziamo a tornare al punto di partenza, proseguendo per la strada bianca in direzione di Pievasciata e del Parco Sculture del Chianti. Prima di tornare al parcheggio vi suggeriamo una sosta ai Peperoni che si trovano presso la Galleria d’Arte La Fornace.

E se avete ancora un po’ di energie, vi invitiamo a proseguire all’interno del Parco e visitarlo con un ulteriore passeggiata di 1 km. Vi aspettiamo!

Dalla mappa potrete scoprire tutte le tappe del percorso che vi abbiamo proposto. La lunghezza totale è di 8 km, mentre la deviazione ai Ruderi del Castello di Cerreto è di 600 m.

 

Come nasce il logo del Parco?

Il legame con la natura e l’integrazione tra questa e l’arte come sapete è uno degli obiettivi principali del Parco.

La foglia di tiglio è stata d’ispirazione per il nostro logo.

leaf chiantisculpturepark art

Anche la cancellata d’ingresso riflette questo simbolo. Infatti è stata realizzata passando allo scanner una vera foglia di tiglio che è stata successivamente intagliata con il laser su una lastra di ferro.